giovedì 27 marzo 2014

L'ego, il falso centro - Osho

L'ego, il falso centro - Osho: Come prima cosa, si deve comprendere cos’è l’ego.
Un bimbo nasce. Egli viene al mondo senza alcuna cognizione, né coscienza del proprio sé. E la prima cosa di cui diventa consapevole non è sè stesso. Come prima cosa diventa consapevole dell’altro. E’ naturale, perché gli occhi si aprono verso l’esterno, le mani toccano gli altri, le orecchie ascoltano gli altri, la lingua sente il sapore del cibo e il naso sente gli odori esterni. Tutti questi sensi sono aperti verso l’esterno. Nascere significa questo. Nascita significa venire in questo mondo: il mondo di ciò che sta fuori.

Egli dapprima diventa consapevole della madre. Poi un po’ alla volta, diventa consapevole del proprio corpo. Anche questo è l’altro, anche questo appartiene al mondo...

Fonte: Fisicaquantistica.it

martedì 25 marzo 2014

Le ideologie organizzate e la manipolazione delle masse

Le ideologie organizzate e la manipolazione delle masse: di Salvatore Santoru
Karl Marx diceva che la religione organizzata era l'oppio dei popoli. Marx non teneva però conto del ruolo che potevano avere le ideologie organizzate, che si potrebbe ben dire che fungono come "eroina" per i popoli. La fine dell'Ottocento e soprattutto tutto il Novecento sono stati il periodo d'oro delle ideologie organizzate, periodi segnati da guerre, genocidi e violenza perpetrati nel nome dell'ideologia, o meglio giustificati con essa.
Il problema non è tanto l'ideologia in sé come non lo è la religione, ma l'uso strumentale che ne viene fatto e il dogmatismo assolutista, totalizzante e totalitario che ne deriva. Molto spesso l'ideologia non è stato altro che un paravento dietro cui alcuni individui o determinati gruppi mascheravano le loro...

Fonte: Fisicaquantistica.it

lunedì 24 marzo 2014

Vladimir Efremov, uno scienziato tornato dall’Aldilà

Vladimir Efremov, uno scienziato tornato dall’Aldilà: Le sensazionali rivelazioni del fisico "Vladimir Efremov" tornato per miracolo dall'aldilà.
Nei suoi trattati scientifici Efremov ha descritto l'aldilà con termini matematici e fisici. In questo contesto, tuttavia, sarà evitato il linguaggio tecnico matematico a favore di una descrizione semplice, alla portata di tutti. Vladimir Efremov descrive quindi il mondo dell'aldilà, da lui sperimentato durante un'esperienza di morte improvvisa, in questi termini: "Ogni paragone sarà falso. I processi lì non sono lineari come qui da noi, non sono estesi nel tempo, e fluiscono contemporaneamente in tutte le direzioni. I soggetti nell'aldilà si presentano come dei concentrati di informazione, il cui contenuto determina il posto in cui essi si trovano e le qualità della loro esistenza."

Capo ingegnere-progettista della Sezione Progetti per “Impuls”,...

Fonte: Fisicaquantistica.it

Che cos’è l’Ascensione?

Che cos’è l’Ascensione?: Per Ascensione individuale, si intende il processo di evoluzione della coscienza umana dallo stato 3D allo stato 5D.
Questo lungo e tortuoso processo può essere suddiviso in tappe intermedie, sulla base di successive espansioni di coscienza, chiamate “iniziazioni”. L’ultima di queste tappe, cioè quella che segna il momento topico culminante di tutto il processo evolutivo, prende proprio il nome di “Ascensione”, termine con il quale si designa normalmente anche l’intero viaggio.
L’Ascensione:
L’Ascensione è un cambiamento di focalizzazione della coscienza. È il naturale e continuo processo evolutivo di tutta la Creazione. Come esseri spirituali eterni, siamo stati generati dal Creatore per evolverci ed espanderci attraverso l’esperienza. Quando scegliamo di incarnarci nella terza dimensione, fisica e densa, veniamo più volte sulla Terra per sperimentare,...

Fonte: Fisicaquantistica.it

giovedì 20 marzo 2014

Una nuova umanità

Una nuova umanità: L’umanità, nel suo insieme, non può essere migliore delle persone che la compongono.
La civiltà è basata su fatti, ed è il risultato di come le persone vivono, di come interagiscono fra di loro, degli ideali da loro considerati idonei o preziosi. Perciò se consideriamo prezioso qualcosa che di fatto è di detrimento per l’umanità, tutti ne soffriremo. Il modo più costruttivo di cambiare noi stessi consiste nell’attivarci per renderci utili al prossimo e all'umanità nel suo insieme. Molti, invece, scaricano abitualmente la responsabilità di ciò che non funziona sugli altri, rassegnandosi semplicemente a resistere alle difficoltà della vita, in modo passivo. Questo atteggiamento è negativo, poiché significa lasciarsi defraudare del diritto di controllare il proprio destino.

Così nello scompiglio e nella...

Fonte: Fisicaquantistica.it

Valdo Vaccaro: LIBERAZIONE DAI FARMACI SENZA ESITAZIONI E SENZA P...

Valdo Vaccaro: LIBERAZIONE DAI FARMACI SENZA ESITAZIONI E SENZA P...: LETTERA ADENOMA IPOFISARIO, IPOTIROIDISMO ED EUTIROX Caro Valdo, sono una ragazza di quasi 27 anni. Mi hanno diagnosticato un adenoma i...

mercoledì 19 marzo 2014

Evoluzione storica-sociale e Arte Quantistica

Evoluzione storica-sociale e Arte Quantistica:






di Roberto Denti
In un momento di crisi totale dei sistemi economici che governano il pianeta occorre trovare un nuovo modello di sviluppo che vada al di là della concezione meccanicistica dell’economia. Vediamo cosa si intende con questo aggettivo, partendo dalla concezione newtoniana dell’astronomia.

Nei Principia Newton scrive: “Lo spazio assoluto, per sua natura senza relazione ad alcunché di esterno, rimane sempre uguale e immobile” … “Il tempo assoluto, vero, matematico, in sé e per sua natura senza relazione ad alcunché di esterno, scorre uniformemente”.

Il mondo newtoniano è quindi formato da particelle materiali, piccoli oggetti solidi e indistruttibili da cui sarebbe composta tutta la materia, il tutto in un movimento particellare inserito in uno spazio assoluto e in un tempo assoluto. Questo...

Fonte: Fisicaquantistica.it

martedì 18 marzo 2014

LA FRUTTA CHE PARADISO!: Specie umana progetto 3M nuova edizione 2014

LA FRUTTA CHE PARADISO!: Specie umana progetto 3M nuova edizione 2014: La natura fruttariana e melariana dell'uomo Per un fruttarismo sostenibile trovo che il testo "progetto 3M" sia una lett...

Déjà vu... una sbirciatina negli universi paralleli

Déjà vu... una sbirciatina negli universi paralleli: Chi non ha mai sperimentato, almeno una volta nella vita, quel curioso e famoso fenomeno denominato "déjà vu"?
L'espressione "déjà vu", in francese, significa letteralmente "già visto" e si riferisce a quella strana sensazione che proviamo quando ci sembra di aver già vissuto una certa situazione, della quale però non ricordiamo né il luogo nel quale è avvenuta, né il tempo. Si tratta di un fenomeno piuttosto comune nell'esperienza sensoriale umana, ma ancora poco compreso.

Cosa genera dunque questa particolare condizione della nostra percezione? In passato, era attribuita per lo più a fenomeni paranormali o a disturbi di tipo neurologico. Negli ultimi anni, tuttavia, l'interesse degli scienziati per questo singolare fenomeno è cresciuto, facendo emergere nel contempo una serie di nuove teorie...

Fonte: Fisicaquantistica.it

La morte non esiste: la fisica quantistica lo dimostra

La morte non esiste: la fisica quantistica lo dimostra: Per molti scienziati, il concetto di vita ultraterrena è una sciocchezza, mentre per altri semplicemente non è dimostrabile. Eppure c'è un esperto, il Professor "Robert Lanza", che spiega perché la morte non esiste.
Egli sostiene di avere le prove per confermare l’esistenza della "vita dopo la morte" e che questa conferma si trovi nella fisica quantistica. La "teoria del biocentrismo", sostenuta da Lanza, afferma che la morte come noi la conosciamo, è un’illusione creata dalla nostra stessa coscienza. Egli ritiene che è la nostra coscienza a creare l’universo, e non il contrario, e una volta che accettiamo che spazio e tempo siano solo “strumenti della nostra mente”, la morte non può esistere in alcun senso reale.

“Pensiamo che la vita sia solo...

Fonte: Fisicaquantistica.it

Nuove scoperte sul DNA in Russia

Nuove scoperte sul DNA in Russia: Molti maestri spirituali sanno già da tempo, che il nostro corpo può essere programmato da lingua, parole e pensieri. Ora questo è stato scientificamente provato. Il DNA umano funziona come una specie di "Internet biologico", ed è sotto molti aspetti superiore a quello artificiale. Nuove ricerche scientifiche in Russia, direttamente o indirettamente, spiegano fenomeni quali chiaroveggenza, intuizione, guarigioni spontanee e guarigioni a distanza, autoguarigioni, tecniche di affermazione, aloni di luce attorno alle persone e molto altro.

In più, si potrebbe affermare una medicina completamente nuova, nella quale il DNA può essere riprogrammato con delle parole e frequenze, senza la necessità di prelevare e reintrodurre singoli geni. Soltanto il 10% del nostro DNA serve a produrre le proteine, ed è questo 10%...

Fonte: Fisicaquantistica.it

giovedì 13 marzo 2014

Le "CostellAzioni della Gioia": il campo morfogenetico

Le "CostellAzioni della Gioia": il campo morfogenetico: Conosciamo il campo della medicina, quello dell’arte, dell’informazione, oppure il campo gravitazionale, elettromagnetico. Usiamo spesso il concetto di campo. Anche nelle CostellAzioni della Gioia, come in quelle familiari, si parla di campo, anzi si lavora con esso.
Che cos’è questo campo e che cosa vi si può trovare? Secondo il biologo "Rupert Sheldrake", ogni cosa esistente nell’universo ha un proprio campo di energia e informazioni, che si trova all’interno e tutt’attorno all’unità morfica - un'unità di forma o di organizzazione.

Il campo morfico è il progetto o matrice che organizza sia la struttura caratteristica, sia lo schema di attività del campo stesso. I campi morfici includono i campi morfogenetici, i campi d'informazione, sociali, culturali, comportamentali e persino i sistemi di pensiero.

Il campo...

Fonte: Fisicaquantistica.it

lunedì 10 marzo 2014

Il suono della Luce

Il suono della Luce: di Tiziano Bellucci

In ogni forma illuminata dalla Luce è incantata l’eco di un Suono primordiale, che attende da ora sino alla fine del mondo, di essere un giorno udita dall’uomo.
Suono antico che fu forza, evento, comando: energia capace di generare mondi. A mezzo di esso venne ad esistere la Luce, e tramite essa divenne visibile la Sua esistenza. Suono e Luce erano allora una cosa sola: ora sono due cose.
Quel Suono non era solo vibrazione fisica, ma sostanza di vita: pulsare ritmico di leggi planetarie e stellari, di notti e giorni, di spazi e forme, di cuori e anime. Quella Luce non era solo irradiazione luminosa, ma diventò forza di conformazione del minerale, capacità vitale del vegetale, facoltà motoria dell’animale,...

Fonte: Fisicaquantistica.it

La Grande Paura

La Grande Paura: La paura è la più potente arma di controllo di massa in uso al Sistema Potere.
L’effetto più crudele che la società dei consumi ha prodotto sugli individui, e che più di ogni altra cosa ne condiziona le scelte, si identifica in un disagio psichico invalidante e costante, che compromette ogni forma di felicità, passione e sentimento di solidarietà. L’origine di questo stato mentale, si colloca in quella dimensione di "grande paura" architettata ad arte dal "Sistema Potere", in virtù della quale è possibile influenzare e suggestionare i comportamenti individuali, omologandoli agli interessi particolari e più nefandi del sistema stesso.

L'uomo moderno è schiacciato da un generico senso di paura, che abbraccia i diversi aspetti della vita: la paura relativa alla perdita...

Fonte: Fisicaquantistica.it

giovedì 6 marzo 2014

L'ego, il falso centro - Osho

L'ego, il falso centro - Osho: Come prima cosa, si deve comprendere cos’è l’ego.
Un bimbo nasce. Egli viene al mondo senza alcuna cognizione, né coscienza del proprio sé. E la prima cosa di cui diventa consapevole non è sè stesso. Come prima cosa diventa consapevole dell’altro. E’ naturale, perché gli occhi si aprono verso l’esterno, le mani toccano gli altri, le orecchie ascoltano gli altri, la lingua sente il sapore del cibo e il naso sente gli odori esterni. Tutti questi sensi sono aperti verso l’esterno. Nascere significa questo. Nascita significa venire in questo mondo: il mondo di ciò che sta fuori.

Egli dapprima diventa consapevole della madre. Poi un po’ alla volta, diventa consapevole del proprio corpo. Anche questo è l’altro, anche questo appartiene al mondo...

Fonte: Fisicaquantistica.it

Che cos'è veramente l'empatia?

Che cos'è veramente l'empatia?: Il termine “empatia”, può trovare all’interno dei vari dizionari definizioni abbastanza diverse. Nel linguaggio comune significa più che altro capacità di compartecipazione, saper condividere gli stati d’animo degli altri, in particolare le loro sofferenze.
Proprio da questa compartecipazione giungono capacità di aiutare, sostenere e soprattutto comprendere. Indubbiamente il significato è molto ampio, ma si lega sempre al saper “sentire” gli stati d’animo altrui sia negativi che positivi, e al saper alleviare la sofferenza. Di fatto, non può esistere relazione significativa se non c’è empatia: la mamma che consola il suo bambino, lo fa grazie all’empatia; la persona che riesce a condividere la gioia dell’amico, lo fa perché può usare la sua capacità di condivisione empatica; l’innamorato che riesce a sintonizzarsi su...

Fonte: Fisicaquantistica.it

mercoledì 5 marzo 2014